Villa Maraschina

Villa Maraschina

Ronchi e Marina di Massa (Riviera Apuana) - Case e ville

Prezzo: € 300.000,00

"VILLA MARASCHINA"

Percorrendo la panoramica che da Massa ci porta alla Garfagnana, nei pressi delle Terme di San Carlo, a 5 Km dalla città e 9 dal mare, incontriamo questo magnifico villino che gode sia di una meravigliosa vista panoramica su tutta la pianura Apuana ed il mar Tirreno che sullo strabiliante angolo delle Alpi Apuane. L'immobile è posizionato su un unico piano ed a corredo dispone di garage, cantina, diversi posti auto ed un giardino attrezzato di 2.000 mq diviso in due lotti.

 La proprietà, che necessità di lavori di manutenzione ordinaria è composta da veranda d'ingresso, cucina abitabile, soggiorno, disimpegno notte, antibagno, bagno, 3 grandi camere oltre ad ampio ripostiglio. Possibilità di creare 2° servizio.

"VILLA MARASCHINA" dispone di accesso pedonale con bellissima scala in mattoni dell'Impruneta, un'ampia terrazza sovrastante la cantina con parapetto in mattoni toscani, un ampio accesso carrabile, un bellissimo gazebo (6 x 4 mt) stile impero con inferriate di chiusura in ferro battuto e dotato di cucina angolare completa e separata, forno a legna e barbecue.

 

INFORMAZIONE SULLA LOCALITA DELLA "VILLA MARASCHINA".

Altagnana è una frazione di 400 anime, posta a mezza costa alle spalle della città di Massa (MS) da cui dista 5 Km; si trova ad una altitudine di 300 mt s.l.m. lungo la strada che ascende verso il comprensorio delle Alpi Apuane (catena montuosa ubicata tra il fiume Magra ed il Serchio e delimitata a mare dalla Versilia e dalla Riviera Apuana e dal 1985 fanno parte dell'omonimo Parco naturale regionale tutelato dall'UNESCO) ed è dotata di una vista panoramicissima sulla piana Apuana ed il mar Tirreno. Dista 1 Km dalle Terme di San Carlo.

Le Terme di "San Carlo" devono il loro nome a San Carlo Borromeo, Vescovo di Milano, che sofferente di calcoli renali e trovandosi di passaggio bevve l'acqua termale ed oligominerale traendone ottimi benefici; è indicata per calcolosi delle vie urinarie, renella, cistiti e nelle diete povere di sodio.

 

 

INFORMAZIONI STORICHE SINTETICHE DEL BORGO DI ALTAGNANA

Di origine medievale, nel secolo XIII Altagnana è un piccolo borgo noto come "Berticagnana", formato da poche costruzioni attorno ad una piazzetta e chiuso da un portale "Porta di Berticagnana", protetto dai fianchi scoscesi del poggio su cui sorgeva mentre le case più esterne, addossate le une alle altre, costituivano una sorta di "muraglia"

Nel tempo sul versante fronte mare, prima di entrare nel "vecchio borgo" venne realizzato un quartiere residenziale di villette singole denominato "Piagola", località dove è ubicato l'immobile.

Il "Vecchio Borgo" annoverato tra i castelli del territorio massese, ancora oggi conserva tracce del suo storico passato nella conformazione urbanistica. Fino agli anni ‘50 il paese è stato densamente abitato e molto attivo.

INFORMAZIONI STORICHE SINTETICHE DEL COMUNE DELL'IMMOBILE

Massa è comune capoluogo della provincia di Massa-Carrara ed il suo territorio si estende su una pianura alluvionale e raggiunge un'altitudine di 1891 mt (Monte Tambura) ed è sovrastata dal colle della Rocca su cui si erge il Castello Malaspina.

Fondata a 4 Km dal mare (65 mt di altitudine) dai Liguri Apuani in età pre-romana, si sviluppò in diversi borghi, Bagnara, Curtis De Quarantula, Massa Prope Frigidum, che nel XV secolo attraverso la costruzione di un'ampia cinta muraria, vennero uniti alla Massa Vetere (La Rocca) dando forma alla città odierna. La cinta muraria venne poi distrutta.

Massa fù proprietà degli Obertehghi, dei Lucchesi di Castruccio Castracani e nel XV secolo gli abitanti si affidarono al Marchese di Fosdinovo Antonio Alberigo I Malaspina.

Nata come marchesato, dal XV al XIX secolo fu capitale del principato indipendente, poi Ducato di Massa e Carrara, che fu retto dalle famiglie dei Malaspina e dei Cybo-Malaspina, periodo nel quale raggiunse il suo massimo splendore.

Fù la dominazione napoleonica ad annetterla al Principato di Lucca e Piombino, a creare le Istituzioni Pubbliche ed a collegarla a Carrara con la strada della Foce. Nel 1829 passò ai duchi di Modena, nel 1859 si unì al Regno di Sardegna e nel 1871 passò alla Regione Toscana.

Agli inizi del '900 il turismo balneare sviluppò il litorale e Marina di Massa prese forma ed ottenne una tale fama che durante il periodo fascista venne scelta da molte industrie come sede delle loro colonie estive.

Nel 1938 venne fusa con i comuni di Carrara e Montignoso formando il nuovo comune di Apuania che venne soppresso nel 1946 ricostituendo i tre comuni.

 

CLIMA

Il clima è particolarmente mite, di tipo submediterraneo, influenzato da influssi atlantici e caratterizzato da inverni miti grazie all'azione mitigatrice del mar Tirreno e dello scirocco proveniente dall'Africa. La piovosità è elevata data l'azione di copertura sia delle Alpi Apuane che degli Apennini.

«Città privilegiata di un clima temperato e da un'aria balsamica e difesa dalle Apuane dai venti più molesti che si umiliano contro le deliziose colline ai cui piedi scorre la limpida acqua del Frigido prima d'incontrare la città ed il vicino mare. Essendo una città ben fornita sotto il rapporto fisico-metereologico possiamo definirla la Nizza della nostra Toscana.» Emanuele Repetti (Carrara 1776-Firenze 1852).

 

  • Tipologia: Case e ville
  • Zona: Riviera Apuana
  • Località: Ronchi e Marina di Massa
  • Indirizzo: Antona Massa Carrara
  • Superficie: 150m2
  • Distanza dal mare: 10 Minuti
  • Terreno: Giardino Privato
  • Condizioni Buone ma da Riordinare
International Broker Real Estate

Gianmarco Bozzia

Iscritto all'Albo Mediatori di Parma al N°0560

Mobile : +39.335.702.7450
Mobile : +39.338.223.8712
E-Mail: info@latuacasaalmare.it
Ufficio : +39 0525.97447
Fax : +39 0525.97133

Proposte simili